home | Fabbricanti di pianoforti in Italia | contatti


 

Fabbricanti di Pianoforti in Italia

Cerco ancora le foto di pianoforti italiani antichi e le foto di signature di pianoforti italiani  
© Copyright all rights reserved

a | b | c | d | e | f | g | h | i | j | k | l | m | n | o | p | q | r | s | t | u | v | w | x | y | z

Marche Logo Informazione Indirizzi
       
WALTERIN Franceso  

TORINO - "Cembalo a coda, a sei ottave." e "Piano à queue, à six octaves, unissant un son doux et agréable à une forte harmonie." Expo Torino 1829 (10)

 

 

'Fabbricante di pianoforti' ca. 1828

"Da vendere Due Cembali, a coda, di 6 ottave, e con 4 mutazioni, di ottima qualità, e del tutto nuovi, al prezzo di L. 700 cadauno. — Indirizzo a Torino, da Frantz Walterin, fabbricante di Cembali, di Vienna, contrada dell'Arsenale, casa Viale, scala in fondo al cortile, 1.° piano." Gazetta Piamontese, 23/12/1828, p. 1166

Medaglia di rame Torino, 1829

 

contrada dell'Arsenale, casa Viale, scala in fondo al cortile, 1.° piano (**1828), Torino
WEISS Franz
| Francesco

(ca. 1788 - 1878)(10)

 

"PIANOFORTE. Francesco Weiss, fabbricatore di Pianoforte a Vienna, ebbe da S. M. l'Imperatore un privilegio per l'invenzione di una nuova specie di Pianoforte sotto la forma di Lira d'Apollo, collocato sopra un piedestallo detto Apollyricon, il quale ha le seguenti essenziali particolarità: 1) che i martelli operano senza molle per cui il modo di sonare riesce più fermo e più precìso, che il tasto non ricusa mai la voce, che il tuono diventa più rotondo e più forte, e che il meccanismo acquista una elasticità che produce un effetto più piacevole sul sonatore  2) che è provveduto di uno smorzatore alzato, il quale opera senza molle, per cui è da pareggiarsi col miglior Pianoforte, ed evita il rimbombo : che la clavitura è dritta, e quindi il meccanismo più durevole, più semplice e più corrispondente al vere modo di sonare (Gazzetta di Milano 23 aprile 1826)." Dizionario e Bibliographia della Musica del Dottore, Pietro Lichtenthal, 1826, p. 299

"WAISS [sic] FRANCESCO, Di Vienna. - Munito di Patente di Privilegio concessogli da S. M. I. e R. d' Austria per invenzione e perfezionamento de' seguenti Istromenti, cioè: Pian-forte - a tavola - a coda - verticali - ed a sagoma di cetra, con tutti i più moderni pedali, cioè, albanese interna, esterna, ecc., ecc., e Fisarmoniche di vario genere, dimensione e lusso. Allettato dal notabile smercio fatto da sei mesi in poi in questa capitale, ha l'onore di notificare ai signori Dilettanti, Professori, ed Editori di Musica, aver egli nuovi stromenti terminati, e vendibili nella propria, fabbrica in casa Laclair, contrada dell'Arcivescovado, ne' mezzanini (accanto all'Arsenale). Si fa pur dovere di accertare che essi sono opera di lavoranti tutti tedeschi seco lui giunti da Vienna, e si lusinga che il pregio del suo lavoro combatterà sempre altamente l' invalsa erronea opinione che il buscarne del Piemonte non sia atto a tali opere." Gazzetta piemontese, supplimento alla Gaz. Piem., N° 47. - 20/04/1833, p. 233

 

'Fabbricante di pianoforti', 1830 circa (7)

Nato a Breslavia (10). A avuto una fabbrica à Vienna. Vedete Franz WEISS a Vienna.

"Weiss F. de Vienne" (xx1854)(xx1855)(**1858)(**1859)(x1861)

MARCA

Franz WEISS di Vienna, Torino

"Fabbricante di pianoforte e fisarmoniche d'ogni genere, con sovrane patenti d'invenzione e privilegio di S.M.I.R. austriaca." (1836)(10)

TORINO - "Piano-forte a tavola, di sette ottave intere, con quattro pedali: cassa impiallacciata di mahogany (acajou) con filetti d'agrifoglio." Expo Torino, 1838 (10)

TORINO - "Grande piano-forte a coda, di sei ottave e mezzo, a tre corde d'acciaio inglesi, trasporto e forte; casse impiallacciate di mogano con filetti." Expo Torino 1844 (10)

Medaglia d'argento Torino, 1838 | Medaglia d'argento Torino, 1844 | Liste des exposants, München, 1854

contrada di Porta Nuova (1836-43)(10), 18, stradale del Re (1845-51)(10), 23, contrada di Porta Nuova (1848-55)(10), 47, via Lagrange 1863-70)(10)(xx1871), Torino

193, Auf der Wieden (*1828), Landstrasse (**1854), Vienna

 

(*1828): 'Jahrbücher, Volume 12', Technische Hochschule Wien, 1828, p. 309

(**1828): 'Gazetta Piamontese, 23/12/1828, p. 1166

(**1854): 'Katalog der Allgemeinen deutschen industrie-ausstellung zu München im jahre 1854', p. 115

(xx1854): 'Annuaire général du commerce, de l'industrie, de la magistrature et de l'administration : ou almanach des 500.000 adresses de Paris, des départements et des pays étrangers', 1854, p. 2223 (Gallica)

(xx1855): 'Annuaire général du commerce, de l'industrie, de la magistrature et de l'administration : ou almanach des 500.000 adresses de Paris, des départements et des pays étrangers', 1855, p. 2223 (Gallica)

(**1858): 'Annuaire-almanach du commerce, de l'industrie, de la magistrature et de l'administration : ou almanach des 500.000 adresses de Paris, des départements et des pays étrangers' : Firmin Didot et Bottin réunis, 1858, p. 2308 (Gallica)

(**1859): 'Annuaire-almanach du commerce, de l'industrie, de la magistrature et de l'administration : ou almanach des 500.000 adresses de Paris, des départements et des pays étrangers', Firmin Didot et Bottin réunis, 1859, p. 2361 (Gallica)

(x1861): 'Annuaire-almanach du commerce, de l'industrie, de la magistrature et de l'administration : ou almanach des 500.000 adresses de Paris, des départements et des pays étrangers', Firmin Didot et Bottin réunis, 1861, p. 2477 (Gallica)

(xx1871): 'Giuda di Torino', 1871, p. 184

 

 

 

(*1907): 'Annuaire des artistes et de l'enseignement dramatique et musical', 1907

(*1909): 'Annuaire des artistes et de l'enseignement dramatique et musical', 1909

(4): "I costruttori di pianoforti a Milano tra XVIII e XIX secolo", per Renato Meucci

(7):  'The Encyclopedia of the Piano', Robert Palmieri, Margaret W. Palmieri, 2003

(10): 'Un'industria «troppo imperfetta»: la fabbricazione dei pianoforti a Torino nell'Ottocento'

 

  © Copyright all rights reserved