home | Fabbricanti di pianoforti in Italia | contatti


 

Fabbricanti di Pianoforti in Italia

Cerco ancora le foto di pianoforti italiani antichi e le foto di signature di pianoforti italiani  
© Copyright all rights reserved

a | b | c | d | e | f | g | h | i | j | k | l | m | n | o | p | q | r | s | t | u | v | w | x | y | z

Marche Logo Informazione Indirizzi
       
RACCA Antonio

(1816 - 1859)(10)

 

'Fabbricante di pianoforti' ca. 1852

RACCA & BALEGNO (?), vedete BALEGNO

Nato a Marene, Cuneo (10)

 

19, via S. Francesco da Paola (1852)(10), Torino
RACCA Giovanni  

Questo fabbricante ha aperto un laboratorio la cui fondazione è documentata.
Clicca qui per accedere alla scheda completa nella sezione appropriata.

 

'Fabbricante di pianoforti' (°1888) Bologna
RADICI A. e Figli  

 

Fabbricante e/o negoziante di pianoforti ed armonium, 1928-40 circa (7)

Anche creatore degli istrumenti 'Brass'.

Serveso San Pietro, presso Milano
RAFFAEL E. e C.  

Fabbricante e/o negoziante di pianoforti, 1911-37 circa

Anche creatore delle arpe.

 

14, via Carlo Alberto (**1911), Milano
RAGONA e Cia Fabbricante e/o negoziante di pianoforti ca. 1893  

21, Corpo Vittorio Emmanuele (*1893), Palermo

 

RAGONE Michele Pianoforto a cilindro ca. ?? Cava di Tirreni
RAGONESE 'Fabbricante di pianoforti' ca. 1864 Palermo
RAMAI Giovanni Batista  

"Siena 1. Aprile. Dal celebre Professore di Organi Sig. Bastista Ramai nostro concittadino è stato fabbricato un Cembalo a piano e forte di nuova invenzione, il quale non solo presso tutti gl'intendenti di questa Città, ma anche Forestieri ha incontrato un appauso universale, non solo per la diversa struttura, pulitezza, ed esattezza del meccanismo, ma ancora per la gran quantità, soavità della voce, e diversità di strumenti che con vari registri si formano." Gazzetta Tosana, n. 14, 05/04/1788, p. 56

 

Inventore di un cembalo a piano e forte nel 1788. Siena
RAMPONE Alfredo   Fabbr. piani a cilindro ca. 1903-29

A. RAMPONE & B. CAZZANI (*1929)

 

17, via Mazzini, Omegna (*1929), Novarra

20, via Principe Umberto (*1903)(*1906), 16, via Boltraffio (*1929), via Baragiola 5 (?), Milano

 

RAMPONI Cugini 'Fabbricante ed accordatore di pianoforti' ca. 1873  

6, via Santa Maria Fulcorina (**1873), Milano

 

RANANO Raffaele 'Fabbricante ed accordatore di pianoforti' ca. 1845  

27, strada San Liborio (*1845), Napoli

 

RASORI Aloysius  

'Fabbricante di pianoforti' ca. 1850

 

???
RASORI Fernando  

'Accordatori e riparatori di pianoforti' ca. ??

 

???
RASORI & Figli  

Fabbricante e/o negoziante di pianoforti ca. 1896-1910

RASORI & Figli (*1896)

RASORI Arturo (*1910)

 

68, via d'Azeglio (*1896)(*1897)(*1903)(*1905)(*1906)(*1907)(*1909)(*1910), Bologna
RASORI Luigi

 

 

 

Fortepiano a tavola ca. 1832, Collezione Bartoccini, Italia
Fortepiano a tavola ca. ?, Museo Teatrale alla Scala, Milano, Italia
Fortepiano a tavola ca. 1838, Collezione privata
Pianoforte a coda ca. 1810 - 1830, Collezione privata, Modena, Italia

"STATISTICA DE' PIANFORTI IN BOLOGNA. - Dicevami l' altro giorno un eccellente maestro e professore di pianforte, che in questa nostra città il numero di pianforti è sicuramente a quattro mila, due mila circa de' quali sono delle più rinomate fabbriche di Vienna, e gli altri di fabbrica terrazzana. Oltrenchè abbiamo tre fabbriche di tali strumenti, cioè la Rasori, la Barbieri, la Lambertini: la prima di non grande considerazione, la seconda di media, la terza da due anni a questa parte fornisce un compito istrumento ogni settimana a cagione di non aver duopo di ritrarre il più piccol oggetto dall' estero, (il seguito )

 

'Fabbricante di pianoforti' ca. 1832-57, (5) p. 161

RASORI Luigi e Figli (1838) a Ferrara.

RASORI Fratelli (***1857), fabbricatori di organi

 poiché tutto là entro si costruisce da circa 40 operai che assiduamente vi lavorano: non pochi di questi strumenti andarono già in diversi Stati italiani con onore, e lo mantengono alla fabbrica. Intorno il gran numero di tali strumenti potrebbesi fare questa riflessione: se due terzi soli del numero servono ad esercizi! in altrettante famiglie; se alla quantità di cognizioni che s' acquistan dalla popolazione per questi esercizii, vi s' aggiungan quelle che per tutti gli strumenti d' altra natura si cumulano, non che quelle dei molti ed eccellenti dilettanti di canto, non è meraviglia se il fino sentire dei bolognesi in fatto di musica fa tremare ogni e più celebre cantante al presentarsi per la prima volta sulle nostre scene." Teatri, arti e letteratura, Volumes 19 à 21, 09/01/1834, p. 151 - Vedete anche BARBIERI e LAMBERTINI, fabbricanti a Bologna, stesso periodo.

Palazzo Bentivoglio (***1857), Bologna

Ferrara

RATTI Emilio  

Questo fabbricante ha aperto un laboratorio la cui fondazione è documentata.
Clicca qui per accedere alla scheda completa nella sezione appropriata.

 

'Fabbricante di pianoforti' (°1870) Milano
RATTI Fratelli  

 

Fabbricante e/o negoziante di piani a cilindro ca. 18?? Alzate Brianza
RAY Luigi Fabbricante e/o negoziante di pianoforti ed accordatore ca. 1847-55 299, il naviglio di San Damiano (**1847)(**1850)(**1853)(**1854)(**1855), Milano
REALI Francesco 'Fabbricante di pianoforti' ca. 1863 via Cavour (***1863), Firenze
REALI Fratelli  

Questo fabbricante ha aperto un laboratorio la cui fondazione è documentata.
Clicca qui per accedere alla scheda completa nella sezione appropriata.

 

'Fabbricante di pianoforti' (°1861) Firenze
RENALDI Remigio

(1800 - 1863)(10)

 

"Remigio Renaldi fabbricante, ed accordatore di Piano-forti ha l'onore di prevenire li signori Dillettanti, che tiene nella sua fabbrica un assortimento, di Cembali di Vienna e del paese; accorda, ed accomoda Cembali di qualunque genere : abita in contrada della Provvidenza, n.° 2, casa Luciano, in Torino." Gazzetta piemontese, 06/09/1832, p. 529

 

'Fabbricante di pianoforti' ca. 1832-79; (xx1854)(xx1855)(**1858)(*1859)(x1861)

Nati a Leinì, Torino

 

2, contrada della Provvidenza (**1832)(1838-59)(10), 51, via Borgo Nuovo (1860-61)(10), 2, via Borgo Nuovo (1879)(10), Torino

 

RESTAGNO Vincenzo Francesco  

Questo fabbricante ha aperto un laboratorio la cui fondazione è documentata.
Clicca qui per accedere alla scheda completa nella sezione appropriata.

 

'Fabbricante di pianoforti' (°1908) Torino
RIBOLDI G. B.  

"Riboldi G. B., accordatore di piano-forti, dà cembali a nolo, contr. dei Gorani 2865." Guida di Milano per l'anno 1842, p. 440

 

 

'Accordatore di piano-forti' ca. 1838-59; (x1838)(**1842)(**1855)

 

2863, contrada dei Gorani (x1838)(**1839)(**1841)(**1842)(***1845)(**1847)(**1850)(**1853)(**1854)(**1855)(**1857)(***1858)(**1859), Milano
RICCHI Angelo  

'Fabbricatore d'istromenti da fiato' ca. 1838-41

 

6, via delle Convertite (*1838)(*1841), Roma
RICCHI Luigi Fabbricante di pianoforti ca. 1800 via del Corso (?)(11), Roma
RICK Giuseppe
| RIEK Josef
 

Questo fabbricante ha aperto un laboratorio la cui fondazione è documentata.
Clicca qui per accedere alla scheda completa nella sezione appropriata.

 

'Fabbricante di pianoforti' (°1860) Napoli
RICORDI Fabbricante e/o negoziante di pianoforti ca. 1893 19, via San Paolo (*1893), Milano
RICORDI Fabbricante e/o negoziante di pianoforti ca. 1893 19, via San Paolo (*1893), Milano
RICORDI E. Fabbricante e/o negoziante di pianoforti ca. 1879  

via Ugo Foscolo (**1879), Milano

 

RICORDI Giovanni  

"Trovasi presso il suddetto Ricordi un assortimento completo di musica vocale ed isirumentale, stampata e manoscritta, d'ogni genere, lauto in Francia quanto in Germania, ed un ragguardevole archivio di spartiti d' opere serie, buffe, farse, cantate e balli. Presso il medesimo trovasi un ricchissimo assortimento di magnifici piano-forti di Vienna, e principalmente di Fitz [FRITZ], pervenutigli poc' anzi. Questi stranienti per l'eccellenza deila voce, per la moltiplicità dei registri, per l'esterna bellezza sono meritevoli di figurare in qualunque appartamento signorile. Si vendono proporzionatamente a prezzi discreti." Giornale italiano, 27/08/1816, p. 190

"Il negoziante editore di musica Giovanni Ricordi si fa premura di vendere noto al pubblico essergli pervenute dalla Germania, dalla Francia, e dal Belgio ragguardevoli partite di musica d'ogni genere, dei migliori autori e per tutti gli strumenti, sia a solo che con accompagnamento ed a piena orchestra, concerti, serenate, sonate, capricci, variazioni, metodi, studi, esercizi, ec. ec.

Possedendo egli inoltre un copioso assortimento di musica vocale ed istrumentale del proprio fondo, un archivio di spartiti seri, buffi, an tichi e moderai, di rinomati maestri, e cembali a tavolo, a coda ed a piramide delle migliori fabbriche di Vienna e di Monaco, si lusinga di avere con che soddisfare a tutte le ricerche che dalli sig. dilettanti, professori e commercianti gli potrai! no essere fatte.

Chi vorrà onorarlo de'suoi comandi potrà indirizzarsi ui di lui negozio posto nella contrada di S. Margherita al num. 1114 ove ritroveranno ogni possibile facilitazione e prontezza." Gazzetta di Milano, 06/02/1817, p. 1

"L'editore di musica Giovanni Ricordi, che tiene ri suo magazzino di cembali mila coutr. di S. Margherita n.° 1118, previene che dai sui torchi [?] sono usati i seguenti pezzi di musica, cioè : N.° 505. bisily. Sinfonia nell'opera Gl' Illinesi, ridotta per cembalo dall'autore, lir. 2.
567. Detto. Luettò, Va, stranier non apprestarti, bella suddetta opera a soprano e tenore, lir. 3.
580. Saffo, ballo mitologico, musica di diversi rinomai autori, ridotto per cembalo solo, lir. 4
Il duetto the attualmente si eseguisce nell' alto 2.° dell'opera le Dunaidi dalle signore Festa e Campocesi, che con tanto piacere venne accollo dal pubblico, si trova stampato e vendibile al prezzo di lir. 3." Gazzetta di Milano, 15/03/1819, p. 322

(il seguito )
 

 

 

'Negoziante di musica' ca. 1816-55


(il seguito)

"Ricordi Gio., negoz. di musica, editore dell' I. R. Conservatorio, negoz. di cembali di Vienna e stampatore, c. di s. Margherita, 1118." Almanacco di commercio, Milano, 1820, p. 118

"Giovanni Ricordi, negoziante di musica d'ogni genere, cembali, stampe, corde armoniche ed altri oggetti di belle arti, disimpetto al R. Teatro alla Scala, n. 1148 previene i signori dilettanti e professori essergli giunto dall'estero un nuovo assortimento di scelta musica sì vocale che istrumentale, scritta dai più celebri e moderni professori, come qui appiedi viene descritta. Tiene pare un assortimento di scelte stampe, tanto scelte che montate, una collezione di libri sacri e profani; alcuni quadri con paesaggio e orologio che al battere delle ore alcuni hanno delle sonate ed altri il movimento delle figurine, un secretaire pure con orologio e diverse sonate, violini antichi e moderni, violoncelli, chitarre, orgauini a mano, non che cembali a coda e a tavolo delle migliori fabbriche di Vienna, il tutto a prezzi più discreti." Gazzetta di Milano, 24/01/1824, p. 1

"Nello stabilmento litografico di Gio. Ricordi, situato nella contrada di Ciovasso, n° 1633, trovasi un magazzino di piano-forti a coda ed a tavola, tanto delle migliori fabbriche di Vienna, come di quelle di Londra. La diretta corrispondenza colle suddette fabbriche lo pongono in grado di garantire gl'istrumenti e di usare ogni facilitazione ne' prezzi." Gazzetta Privilegiata di Milano, n° 17, 17/01/1830, p. 68

"Ricordi Giovanni, proprietario dell'I. R. Stabilimento nazionale privilegiato di calcografia, copisteria e tipografia musicale, editore dell'I. R. Conservatorio, proprietario della musica degli II.RR. Teatri ed editore proprietario della Gazzetta Musicale di Milano, contr. degli Omenoni 1720." Guida di Milano per l'anno 1842, p. 440-441

 
1114, contrada di S. Margherita (**1817), 1118, contrada di San Margherita (**1818)(**1819)(**1820)(*1821)(**1822), 1148, al R. Teatro alla Scala (**1822)(**1824)(**1827)(**1828)(**1829)(...)(**1841)(***1845)(**1850), 1633, contrada di Ciovasso (**1830), 1635, contrada di Ciovasso (x1829)(**1831)(**1834)(**1836)(**1837)(x1838)(**1839), 1720, contrada degli Omenoni (**1842)(***1845)(**1847)(**1850)(**1853)(**1855), Milano

RICORDI e POZZI a Firenze (**1827)

GRUA e RICORDI, a Londra, 2, Albearle Street, Piccadilly (**1827)

RICORDI Tito di G. Fabbricante e/o negoziante di pianoforti ed editore di musica ca. 1854-1906

RICORDI G. e Cia (*1906)

 

1720, contrada degli Omenoni (**1854)(***1855)(*1857)(***1858)(**1859), Galleria Vittorio Emanuele (**1870)(**1871)(**1879)(**1886), piazza Scala (**1870), 1, via Omenoni (**1871)(**1879)(**1886), Galleria Umberto (*1895)(*1897), 28, via Chiaio (*1906), 1/4, largo Carolina (*1906), Napoli

 

RICORDI & FINZI  

Questo fabbricante ha aperto un laboratorio la cui fondazione è documentata.
Clicca qui per accedere alla scheda completa nella sezione appropriata.

 

Fabbricante di piani a cilindro (°1882) Milano - Parigi
RICORDI & JOUAUD

'Fabbricante di pianoforti' ca. 1856-1909 Piazza del Duomo (**1856)(**1860), Firenze
RIGHETTI Giuseppe Fabbricante e/o negoziante di pianoforti ca. 1905-09  

Piazzetta San Nicolo (*1905)(*1906)(*1907)(*1909), Verona

 

RIGOLI  

Invenzione del cembalo verticale, 1620

'Clavicembalo'

 

Firenze
RINALDI Gioffredo  

'Fabbricante di violini' (*1871-72), 'Fabbricante di pianoforti' ca. 1893 (*1893)

 

2, via Roma (*1871-72), Torino
 

RIOLO Angelo

(1839 - 1908)

 

 

'Fabbricante di pianoforti' ca. 1860

INFO EXTRA

'I Pianoforti di Angelo Riolo'

 

Polistena, Calabria
RIVA Alessandro

(1803 - 1868)

 

Virginale ca. 1839, Museum für Musikinstrumente der Universität, Leipzig, Germania

PARIGI - "I tre pianoforti esposti da Ambrogio Riva evidentemente fan fede di progresso nella fabbricazione indigena tanto per la qualità di suono, quanto per solidità, efficacia nel meccanismo ed eleganza esterna. Quello a coda, il cento cinquantesimonono uscito dalla fabbrica Riva, presenta alcune distinte particolarità nella meccanica: i martelletti, non attaccati al tasto, eon ingegno sono appoggiati sopra un solo telajo mediante cambrette di legno che li tengono fermi, in modo da non poter batter falso e da dover percuotere sempre le rispettive corde nell'istessa precisa direzione, e pertanto si evita l'inconveniente delle solite cambrette alla viennese che facilmente logorandosi, in pochi anni fan sì che il martello traballi e ne derivi un di suguale e spesso non giusto rispondere al tocco del suonatore. Anche nello smorzatojo di questo buono e bel pianoforte rilevansi vari cambiamenti. Le corde sono tutte di acciajo inglese. - Nel pianoforte quadrilungo a piccola dimensione, in legno di noce intarsiato con acero e pavonasso, pure si riscontrano i martelli disgiunti dal tasto: il meccanismo vi è reso più fermo e pronto dall'aggiunta di un contro-martello, l'armatura di ferro con lastra, ove sono attaccate le corde, assicura l'accordatura e dà alla voce un timbro brillante e vibrato, di molto superiore alla piccola mole dell'istromento dell'estensione di sei ottave e due tasti.

 

 

'Fabbricante di pianoforti' ca. 1844


(il seguito)

 Ciò dicasi eziandio dell'altro pianino a tavolo in frassino, a sei ottave e mezzo, fedele e ben riuscita copia di quelli di Boisselot di Marsiglia, nel quale fra altro notasi la maggior dimensione della tavola armonica, lo scomparto delle corde in sensi opposti ai consueti, i martelli diversi de' comuni e tutti assicurati al metallo. Il ribatter delle note, il trillo, il pianissimo riescono agevoli come sopra un pianoforte di gran formato, a cui assai si avvicina pell'oscillante suono. Della accordatura di questi tre istromenti si può bcnepresagire. Ora che brevemente abbiamo accennato ai pregi de' nuovi pianoforti del Riva, il quale meritasi a preferenza elogi per le assidue sue cure nell' introdurre fra noi buona parte de' perfezionamenti promossi in Francia, per essere imparziali non taceremo che ei potrebbe nella sua fabbrica operare nuovi miglioramenti ancora in quanto ad uguaglianza ed omogenea robustezza ne' suoni, non che alla prontezza e precisione col rivolgerci a' nostri cultori pianoforte, ecelandoli a non obbliare che anche in Milano esistono fabbricatori i cui prodotti ponno loro ben convenire tanto pel prezzo come per la qualità. [...]" Gazzetta musicale di Milano, 22/09/1844, p. 158

Elenco d'esposizione Parigi, 1844

Bergamo
RIVA Ambrogio  

CAPO DI UNA FATTURA

MILANO - "Ambrogio Riva in Milano; per estesa fabbrica di pianoforti, coll'applicazione di recenti perfezionamenti." Foglio commerciale notizie di commercio navigazione industria - Milano, 1845, p. 180

"Riva Ambrogio, fabbr. e negoz. di piano-forti, corsia del Broletto 1747." Guida di Milano per l'anno 1842, p. 441

 

 

'Fabbricante di pianoforti', 1840-55 circa, (5) p. 161


(il seguito)

MILANO - "Il sig. Ambrogio Riva, già premialo con medaglia d'oro, espose due bellissimi pianoforti." Expo Milano Annali universali di statistica, economia pubblica, geografia, storia ..., 1853

MILANO - "L'Istituto, in questa solenne festività, deve in primo luogo ricordare con soddisfazione il signor Ambrogio Riva fabbricatore di piano-forti: il quale si meritò già nel 1845 il maggior premio, ed ora, con due cembali a coda che trovansi esposti, dà prova di conoscere i progressi di questa importante manifattura." Expo Milano Giornale ... e Biblioteca italiana, Istituto lombardo di scienze e lettere, 1853

Maggior premio Milano, 1845 | Medaglio d'oro Milano, 1853

1747, corsia del Broletto (**1841)(**1842)(***1845)(**1847)(**1850), 3355, corsia di San Giorgio (**1853)(**1854)(**1855), 3877, contrada di San Vito al Carrobio (**1857)(***1858)(**1859), 39, via Lanzone (**1870)(**1871)(**1873), 11, via Vittorio (**1879), Milano
RIVELLINI A.
| RIVELINI
'Fabbricante di pianoforti' 1895 circa vico S. All'Università (*1895)(*1896)(*1897), Napoli
RIVOREDA Francesco e il suo nipote  

Questo fabbricante ha aperto un laboratorio la cui fondazione è documentata.
Clicca qui per accedere alla scheda completa nella sezione appropriata.

 

'Fabbricante di pianoforti' (°1900) Moncalieri, Torino
RIVOREDA Giuseppe  

Questo fabbricante ha aperto un laboratorio la cui fondazione è documentata.
Clicca qui per accedere alla scheda completa nella sezione appropriata.

 

'Fabbricante di pianoforti' (°1897) Torino
ROBAZZA Benedetto Fabbricante e/o negoziante di pianoforti ed Armonium ca. ?? 143, via Cavour (?), Milano
ROESELER Carlo

(ca. 1819 - 1899)(10)

 

Questo fabbricante ha aperto un laboratorio la cui fondazione è documentata.
Clicca qui per accedere alla scheda completa nella sezione appropriata.

 

 

'Fabbricante di pianoforti' (°1852)

 

Torino
ROLANDO Ambrogio Editore e pianoforti ca. 1929  

85, corso Vittorio Alfieri (*1929), ?

 

ROLANDUS Antonio Minor 'Fabbricatore di pianoforti' ca. 1810  

Torino

 

ROMANI J.  

'Fabbrica pianoforti' ca. 1910

ROMANI J. (*1910)

ROMANI F. (***1911)

Menzione onorevole Torino, 1911

 

 

via Gionetti angelo via Bonsignore (*1910), Torino

 

ROMANO Domenico 'Fabbricante ed accordatore di pianoforti' ca. 1845  

2, vico San Corsea (*1845), Napoli

 

ROMANÒ Gaspare 'Accordatore di pianoforti' ca. 1845-59  

970, contrada del Agnello (***1845)(**1847)(**1850)(**1853)(**1854)(**1855)(**1857)(***1858)(**1859), Milano

 

ROMOLI & Cia Fabbricante e/o negoziante di pianoforti ca. 1909-10  

385, corso Umberto I (*1909)(*1910), Roma

 

RONCAGLIA Luigi Fabbricante e/o negoziante di pianoforti ca. 1929  

30, via Mascarella (*1929), Bologna

 

RONCHI Fabbricante e/o negoziante di piani a cilindro ca. 18?? San Michele di Verona
ROSSI Angelo  

Fabbricante e/o negoziante di pianoforti ca. 1885

Menzione onorevole Torino, 1885

 

 

Vicenza

 

ROSSI N. Fabbricante e/o negoziante di piani a cilindro ca. 1903-10  

11, via San Maria (*1903)(*1905), 14, via San Dalmazzo (*1907), 17, via San Dalmazzo (*1909)(*1910), Torino

 

ROSSINI G. Fabbricante e/o negoziante di pianoforti ca. 1895-97  

Piazza de Vergini (*1895)(*1897), Napoli

 

ROSSO Ernesto Fabbricante e/o negoziante di pianoforti ca. 1881-95  

10, via Tarino (1881)(10), 9, via San Ottavio (1882-86)(10), 13, via degli Artisti (1887-95)(10), Torino

 

ROVETTO G. Fabbricante e/o negoziante di pianoforti ca. 1905-09

ROVETTO G. (*1907)(*1909)

 

12, via Mazzini (*1905)(*1907)(*1909), Torino

 

ROVETTO Remigio Fabbricante e/o negoziante di pianoforti ca. 1874  

Moncalieri

 

ROVINAZZI Valeriano Fabbricante e/o negoziante di piani a cilindro ca. 1893-1909  

7, via Zamboni (*1893)(*1896)(*1897)(*1903)(*1905)(*1906)(*1907)(*1909), Bologna

 

RUBATTO Mario Fabbricante e/o negoziante di pianoforti ca. 1929  

26, via XX settembre (*1929), Roma

 

RUEDI Luigi Fabbricante e/o negoziante di pianoforti ca. 1929  

Piazza Erbe (*1929), Bolzano

 

RUFFINI Andrea 'Fabbricanti di pianoforti' ca. 1893

Succ. da COLA G. A. (*1909)

RUFFINI A. & Cia (*1909)(*1910)

 

33, via Guantai Nuovi (*1893), Napoli

18, via Lungara (*1903)(*1905)(*1906), 7, via Tor Argentina (*1909), 50, via Tor Argentina (*1910), Roma

 

RUFFINI Giovanni 'Fabbricanti di pianoforti' ca. 1893  

33, via Guantai Nuovi (*1893), Napoli

 

RUGGIERO Fabbricante e/o negoziante di pianoforti ca. 1893 11, via corso Garibaldi (*1893)(*1895)(*1897), Napoli
RUGGIERO Cesare Fabbricante e/o negoziante di pianoforti ca. 1906 9/12, via corso Garibaldi (*1906), Napoli
RUGGIERO Nicola  

Fabbricante e/o negoziante di pianoforti ca. 1906

MAJORANO Fratelli & RUGGIERO Nicola (*1906), vedete MAJORANO Fratelli

 

370, via Garibaldi (*1906), Napoli
RUTA Luigi Fabbricante e/o negoziante di pianoforti ca. 1929  

45, C. Umberto I (*1929), Aversa (Caserta)

 

 

 

(**1817): 'Gazzetta di Milano', 06/02/1817, p. 1

(**1818): 'L' Interprete Milanese Ossia Guida: Per L' Anno', Volume 1, 1818, p. 193

(**1819): 'Gazzetta di Milano', 15/03/1819, p. 322

(**1820): 'Almanacco di commercio, Milano', 1820, p. 117-118

(*1821): 'Il Raccoglitore, ossia Archivj di viaggi, di filosofia', 1821, p. 267

(**1821): 'L'Interprete Milanese ossia Guida per l'anno 1821', p. 128-130

(**1822): 'Almanacco di commercio, 1822', p. 128-129

(**1824): 'Gazzetta di Milano', 24/01/1824, p. 1

(**1826): 'L'Interprete Milanese Ossia Guida: Per L'Anno 1826', Volume 7, p. 297-299

(**1827): 'L'Interprete Milanese Ossia Guida: Per L' Anno 1827', Volume 8, p. 375-377

(**1828): 'Guida Milanese: Per L' Anno 1828', Volumes 4-5, 1828, p. 337-339

(**1829): 'Utile giornale ossia Guida di Milano per l'anno 1829', p. 273-275

(x1829): 'Gazzetta di Milano', 04/10/1829, p. 1114

(**1830): 'Gazzetta Privilegiata di Milano', n° 17, 17/01/1830, p. 68

(**1831): 'Utile giornale ossia guida di Milano per l'anno 1831', p. 292-294

(**1832): 'Gazzetta piemontese', 06/09/1832, p. 529

(**1834): 'Guida Milanese : Per L' Anno 1834', Volume 10, 1834, p. 426-427

(**1836): 'Guida di Milano per l'anno 1836', p. 232-233

(**1837): 'Utile giornale ossia guida di Milano per l'anno 1837', p. 405-407

(*1838): 'Manuale di notizie risguardanti le scienze, arti, e mestieri della città di ...', Annibale Taddei, 1838

(x1838): 'Utile giornale ossia Guida di Milano per l'anno 1838', p.416-418

(**1839): 'Utile giornale ossia Guida di Milano per l'anno 1839', p. 417-418

(*1841): 'Almanacco letterario, scientifico, giudiziario, commerciale, artistico ...', 1841

(**1841): 'Utile giornale ossia guida di Milano per l'anno 1841', p. 429-431

(**1842): 'Guida di Milano per l'anno 1842', p. 439-441

(*1845): 'Album scientifico-artistico-letterario: Napoli e sue provincie', 1845

(***1845): 'Utile giornale ossia guida di Milano per l'anno 1845', p. 485-487 (Archive.org)

(**1847): 'Guida Milanese: Per L' Anno 1847', Volumes 21-24, 1847, p. 630-633

(**1850): 'Guida Milanese: Per L' Anno 1850', Volumes 21-24, 1850, p. 560-563

(*1853): 'Annali universali di statistica, economia pubblica, geografia, storia ...', 1853

(**1853) 'Guida Milanese: Per L' Anno 1853', Volumes 25-31, 1853, p. 592-594

(x1853): 'Giornale ... e Biblioteca italiana', Istituto lombardo di scienze e lettere, 1853

(**1854): 'Guida di Milano per l'anno 1854', p. 612-614

(xx1854): 'Annuaire général du commerce, de l'industrie, de la magistrature et de l'administration : ou almanach des 500.000 adresses de Paris, des départements et des pays étrangers', 1854, p. 2223 (Gallica)

(**1855): 'Handels- und Gewerbs-Schematismus von Wien und dessen nächster Umgebung', 1855, p. 278-279

(***1855): 'Guida di Milano per l'anno 1855', p. 625-627

(xx1855): 'Annuaire général du commerce, de l'industrie, de la magistrature et de l'administration : ou almanach des 500.000 adresses de Paris, des départements et des pays étrangers', 1855, p. 2223 (Gallica)

(**1856): 'Un romanzo in vapore da Firenze a Livorno', Carlo Lorenzini, 1856, p. 215

(**1857): 'Guida Milanese: Per L' Anno 1857', Volumes 25-31, 1857, p. 648-650

(***1857): 'Nuova guida di Bologna con pianta', 1857, p. 62

(*1858): 'Album descrittivo della sesta esposizione nazionale di prodotti d'industria nell'anno 1858', Torino 1858

(**1858): 'Annuaire-almanach du commerce, de l'industrie, de la magistrature et de l'administration : ou almanach des 500.000 adresses de Paris, des départements et des pays étrangers' : Firmin Didot et Bottin réunis, 1858, p. 2308 (Gallica)

(***1858): 'Guida di Milano per l'anno 1858', p. 656-658

(*1859): 'Annuaire-almanach du commerce, de l'industrie, de la magistrature et de l'administration : ou almanach des 500.000 adresses de Paris, des départements et des pays étrangers', Firmin Didot et Bottin réunis, 1859, p. 2361 (Gallica)

(**1859): 'Guida Milanese: Per L'Anno 1859', Volumes 25-31, 1859, p. 646-649

(**1860): 'Guida di Firenze e suoi contorni con vedute e pianta della città aggiuntavi ...', 1860, p. viii-ix

(x1860): 'Annali universali di statistica, economia pubblica, legislazione, storia, viaggi e commercio', Presso La Societa, 1860 

(x1861): 'Annuaire-almanach du commerce, de l'industrie, de la magistrature et de l'administration : ou almanach des 500.000 adresses de Paris, des départements et des pays étrangers', Firmin Didot et Bottin réunis, 1861, p. 2477 (Gallica)

(***1863): 'Guida civile amministrativa commerciale della città di Firenze', 1863, p. 328

(**1870): 'Guida di Milano Per L' Anno 1870', 1870, p. 797-799 (Archive.org)

(*1871): 'Rivista contemporanea', Volume 54, 1871

(**1871): 'Guida di Milano Per L' Anno 1871', 1871, p. 836-838 (archive.org)

(xx1871): 'Giuda di Torino', 1871, p. 184

(*1871-72): 'Guida generale di Torino e Italia, anni 1871-72', G. Galvanoe, 1872

(**1873): 'Guida generale di Milano ed intera provincia contenente gli indirizzi di ...', 1873, p. 44

(*1878): 'Rapport sur les instruments de musiques à l'exposition universelle de 1878', Chouquet

(**1879): 'Guida di Milano Per L'Anno 1879', 1879, p. 1076-1079 (archive.org)

(x1884): 'Esposizione generale italiana', Torino, 1884, p. 236 (MuseoTorino.it)

(**1886): 'Guida di Milano Per L' Anno 1886', 1886, p. 1117-1119 (archive.org)

(*1893): 'Annuaire des artistes et de l'enseignement dramatique et musical', 1893

(*1895): 'Annuaire des artistes et de l'enseignement dramatique et musical', 1895

(*1896): 'Annuaire des artistes et de l'enseignement dramatique et musical', 1896

(*1897): 'Annuaire des artistes et de l'enseignement dramatique et musical', 1897

 

 

(*1903): 'Annuaire des artistes et de l'enseignement dramatique et musical', 1903

(*1905): 'Annuaire des artistes et de l'enseignement dramatique et musical', 1905

(*1906): 'Annuaire des artistes et de l'enseignement dramatique et musical', 1906

(*1907): 'Annuaire des artistes et de l'enseignement dramatique et musical', 1907

(*1909): 'Annuaire des artistes et de l'enseignement dramatique et musical', 1909

(*1910): 'Annuaire des artistes et de l'enseignement dramatique et musical', 1910, Italia p. 1273-1284

(**1911): 'La Lettura', 1911, p. 96

(***1911): 'Esposizione internazionale delle industrie e del lavoro [1911 ; Torino], Elenco delle premiazioni agli espositori, 19 ottobre 1911: edito a cura della Presidenza generale delle giurie', Fratelli Pozzo, Torino 1911 (MuseoTorino.it)

(*1929): 'Musique-Adresses Universel', 1929

(*1933): 'Torino-Aosta e Provincie', 1933, p. 470 (museotorino.it)

(3): 'Guida Introduttiva Agli STtrumenti Musicali Meccanici' - di Marino Marini

(5): The Songs Of Luigi Gordigiani (1806-1860),- “Lo Schuberto Italiano”, by THOMAS M. CIMARUSTI

(7): 'The Encyclopedia of the Piano', Robert Palmieri, Margaret W. Palmieri, 2003

(10): 'Un'industria «troppo imperfetta»: la fabbricazione dei pianoforti a Torino nell'Ottocento'

 

 
 © Copyright all rights reserved